He explains his Patents and his Processes against Judges of court of
appeal and 
against Judges of district court – of Düsseldorf - Germany

Dr.-Ing. Th. SARTOROS

 

IL BREVETTO "ANTIKYTHERA MECHANISMUS" DPMA Nr. 10 2010 105 501
SI VENDE AL PREZZO DI : 265.000,-- € + 19% MWSt

PATENT "ANTIKYTHERA MECHANISM" TO SELL DPMA Nr. 10 2010 105 501

PRICE 265.000,-- € + 19% Tax (MWSt)

Domenica, 13 Aprile 2014 09:09

Startseite ITALIANO

Attualizzazione al 9. Settembre 2018

 

Benvenuti nel sito di Dr. Ing. Th. Sartoros

 

La giustizia di una repubblica delle banane dell'Unione europea, era il titolo di un articolo, (potete trovarlo nella lingua italiana,  nella categoria di "DIVERSI TEMI") scritto nel 1994 in occasione della perversione della giustizia da parte dei giudici (Dr. Nieland / Morsbach / Naujocks), del 11. Senato del tribunale fiscale (FG) Düsseldorf che avevano aiutato ed incoraggiato affinché riesce la truffa dell'ufficio delle imposte (FA) della città Mettmann nel processo con Az 11 K 518/89 nella seduta attuata il 6.6.1991; dopo di cio l'intervento del pubblico ministero di Düsseldorf (Signor BLAZY) che ha ordinato e ricevuto gli atti del processo fiscale sovra menzionato e successivamente egli le ha fatto scomparire, in modo che un'azione di restituzione giuridica fallisce, bensì una petizione al parlamento-di Nord Renania e Vestfalia (NRW), costituiscono oggi soltanto una piccola parte della tragedia del ingegnere Greco col esattoria, coi giudici del reparto civile del tribunale distrettuale di Düsseldorf e coi giudici della corte d´appello di Düsseldorf/Germania, che dura piu di 38 anni .

 

Sommariamente: L´ufficio delle imposte (FA) Mettmann ha tentato di estorcere l'attore per costruire la sua fabbrica in Germania e di realizzare i suoi brevetti qui, e ha commesso frode in 7 processi presso il tribunale fiscale (FG) per nascondere i molteplici errori di doppio contatto di redditi di circa 511.000 Deutsche Mark (DM). Tuttavia, non ha potuto evitare le sconfitte in piu di 30 processi presso il tribunale fiscale ed è stato obbligato a rimborsare al attore nel anno 2006 (cioè dopo 27 anni!) una parte d´ oltre 264.500, - DM saccheggiati per presunta evasione fiscale (vedi articolo "PERCHE LA GERMANIA DEVE RISARCIRE"in lingua greca, bensì l'articolo" Perché la Germania deve pagare .. "in altre lingue nel capitolo " Vari Temi ")

 

La maggior parte delle inflessioni dei giudici (del § 331 StGB = del codice penale tedesco  e contro il § 339 StGB sono eseguite da parte di consigli di giudici del tribunale distrettuale di Düsseldorf bensì da parte di consigli di giudici della Corte d´ Appello (= OLG) di Düsseldorf, (vedi OLG Düsseldorf, capitolo "Klageerzwingungsverfahren in lingua tedesca" (= processo penale sforzato tramite il publico ministero di Düsseldorf) con descrizione dei reati di un conglomerato di persone con toga di giudice, fino dal 1999 sino alla fine del 2010 ; vedi anche nel capitolo "Temi Giuridici/legali".; Traduzioni del capitolo "Klageerzwingungsverfahren" in greco / italiano / inglese durano e vengono più tardi ).

 

La sequenza di gravi reati (dopo l´ esattoria di Mettmann) e stata eseguita prima da giudici della 2b sezione civile del Tribunale distrettuale di Düsseldorf (= Landgericht), che due volte (nel marzo 2000 Signora Tannert, signora Fuhr, Signora Stöve, signora Wolks-Falter e col signor Schumacher, in più in Luglio-Agosto-Sett. 2008 signora Stockschlaeder-Nöll, signora Engelkamp-Neeser) hanno segretamente tentato di eliminare l'attore personalmente come parzialmente incapace di stare in giudizio (cioè solo per i processi in attesa di giudizio presso la camera civile 2b) cioè senza informare l ingegnere greco come erano obbligate dalla ZPO (= codice di procedura civile tedesco) ed ordinato là un sostenitore giuridico col diritto di rifiutare la volontà espressa dal ricorrente, ed all´uopo hanno  divulgato sino 2010 piu di 50 risoluzioni illecite per banalizzare i crimini dell´ esattoria di Mettmann, cioè hanno respinto in tre cause la responsabilità amministrativa per i danni cagionati al ingegnere ed inventore greco.

 

Le centinaia di violazioni delle leggi vigenti, da parte dei giudici del reparto 2b civile del tribunale distrettuale Düsseldorf e da parte di giudici della corte d´appello Düsseldorf (reparto civile), bensì anche dai giudici del reparto penale del tribunale supremo politico (BGH) con evidenza negli anni 2001-2005, 2006-2010, 2011-2014, 2015-2018 vengono descritte in seguito.

 

Si prega di vedere inizialmente la dichiarazione ufficiale della signora Tannert datata 18. Maggio 2000, come risposta alla richiesta del ingegnere greco per la sua espulsione per Parzialità (scritta in lingua tedesca e da trovare nella rubrica "Landgericht" col titolo "le operazioni penali della sign. Tannert e della sign. Wolks-Falter" = "die Straftaten der Fr. Tannert e di Fr. Wolks-Falter") attualizzata il 28.1.2007.

 

Dopo molteplici reclami del avvocato incaricato e del ingegnere Greco, ed a causa delle segrete

richieste della signora Tannert, rivolte al tribunale della città di Essen, datate Marzo 2000, di ordinare un fiduciario per l` assistenza col diritto di rifiutare la volontà del attore, ed a causa della decisione giuridica datata 28.11.2000 segnata da Tannert/Fuhr/Schumacher per cui veniva incaricata l´ associazione di Medici Düsseldorf di constatare l´ incapacità parziale del attore di stare in giudizio, ed a causa della fraudolenta decisione della sign. Wolks-Falter il 6.7.2001 , come pure a causa del rifiuto della camera 2b di assegnare un Numero di registro per il processo inviato il 5. Febr. 2001, tutte le sopramenzionate sign. giudici sono scacciate dalla camera civile 2b del tribunale di Düsseldorf. 

  

Il nuovo consiglio di giudici della camera 2b del tribunale distrettuale di Düsseldorf colla signora Stockschlaeder-Nöll come superiore ha separato i fogli che appartenevano ai due processi cioè da 21. giugno 1999 e da 5. Febr. 2001, ha attribuito due numeri di registro per i due processi 2b o 118/99 e 2b o 271/01, ed in più al 29.11.2001 ha annullato la decisione di 28. Nov. 2000 segnata da Tannert/ Fuhr/Schumacher.

 

Pero la sign. Stockschlaeder-Nöll ha commesso degli errori cosi che la prova della capacità giuridica del ingegnere greco e stata definitivamente attestata nel 23. Gennaio 2003.  

 

La superiore della 2b camera civile Signora Stockschlaeder-Nöll aveva messo sotto pressione per un anno intero (Febbraio 2002 –Aprile 2003) la relatrice signora Brückner-Hoffmann ed esigeva da lei,

 

"tutte le pretese del ricorrente devono essere respinte, in modo che la giustizia non sia perduta in cose inutili" .

 

La signora Brückner-Hoffmann ha ceduto all´ estorsione

 

La superiore della camera 2b sign. Stockschlaeder-Nöll pretendeva in più che la relatrice sign. Brückner-Hoffmann cancellasse dal protocollo del Udienza del 12. Nov. 2002 la frase :

 

"la replica del accusato che le pretese per indennizzo del ricorrente siano cadute in prescrizione non è esatta. Dopo discussione coi specialisti sui paragrafi di prescrizione, le pretese non sono prescritte".

 

Pero anche in questo caso la signora Brückner-Hoffmann ha ceduto al ricatto.

 

Una domanda posta al 18. Dec. 2002 per esclusione della signora Stockschlaeder-Nöll dal processo 2b o 271/01 per causa di parzialità, è stata decisa al 17. Gennaio 2008, cioè dopo 6 anni interi e nessuna si era disturbata dai reclami del attore e specialmente nessuno membro della commissione costituita illegalmente da signora Köstner-Plümpe/Signora Vaupel/signora Schmidt con evidente violazione del paragrafo 75 GVG ( = Legge per la costituzione ed la funzione dei tribunali) e si è pronunziata, che la signora Stockschlaeder-Nöll non ha mostrato nessun pregiudizio. Dopo di ciò la richiesta è stata respinta come infondata.

Anche la corte d´appello di Düsseldorf (OLG-11. Senato con superiore il sign. Bünten) dove è arrivata una immediata protesta non ha scritto neanche una parola sul avvisato tema della illecita composizione della commissione 2b del tribunale distrettuale. Dopo di ciò è sottoposta al tribunale supremo (BGH) una protesta con la richiesta di specificare il tema della illecita composizione della commissione. Pero anche lo BGH ha evitato di riferirsi al tema.

 

Nonostante la proibizione che costringe il paragrafo 47 ZPO (= codice civile) la signora Stockschlaeder-Nöll ha sottoscritto un mucchio di sentenze e fra l´ altro una decisione al 11. Maggio 2005 per esonerare la sign. Strupp-Müller dallo rimprovero di parzialità che pesava su lei fin dal 5. Maggio 2003.

 

L´ ingegnere greco ha rivolto al 14. Aprile 2006, al 14. Gennaio 2007 ed al 20 Gennaio 2007 e nel tempo seguente ripetutamente delle reminiscenze chiedendo al reparto 2b del tribunale di decidere sulle richieste di sollevamento/annullamento delle sentenze illecite sottoscritte dalla sign. Stockschlaeder-Nöll fin da 18.12.2002 e delle decisioni sottoscritte da sign. Strupp-Müller fin da 5.5.2003, benché della corte d´appello basate sulle decisioni illecite del reparto 2b del tribunale distrettuale sottoscritte dalle due sopranominate signore.

 

Le richieste datate 14. Gennaio 2007 e 20. Gennaio 2007di sollevamento/annullamento delle sentenze giuridiche illecite, sono mandate al 24.1.2007 ed al 2.2.2007 col servizio interno del tribunale alla corte d´appello (18. Senato Az 18 W 23/05) e la sono "seppellite" cioè no sono decise fino alla fine del processo!! Le richieste del annullamento/sollevamento delle decisioni illecite sono infine sparite dal atto/incartamento del processo.

 

Al 2. Agosto 2002 sono spediti mandati di comparizione ai contraenti per una udienza con interrogazione al 1. Ottobre 2002; pero dopo la protesta della direzione delle esattorie Düsseldorf (OFD) che ha criticato le giudici che in procedimenti PKH (per assistenza economica del richiedente) non hanno luogo ne le Udienze ne le interrogazioni.

 

Allora sono spariti dai cartamenti del processo gli mandati di comparizione e sono sostituiti con Inviti di partecipazione ad un discorso terminato al 12. Nov. 2002 per ascoltare gli argomenti dei contraenti.

 

Questa è stata la prima costatata manipolazione degli atti ufficiali del processo 2b o 271/01 attribuita al personale del tribunale distrettuale di Düsseldorf.

 

Durante lo discorso con repliche dei contraenti al 12.11.2002 davanti alla relatrice giudice signora Brückner-Hoffmann accompagnata da due impiegati del tribunale, il mandatario autorizzato dello stato federale NRW, signor Nissen, ha affermato che:

 

I pignoramenti dei conti bancali del attore dalla parte della esattoria della città di Mettmann è stata causale per lo fallimento della impresa del attore, pero le disposizioni fiscali non erano illecite.    

 

Dopo questo l´ attore ha rivolto nel 19. Gennaio 2003 una domanda al reparto 2b di verificare che le disposizioni fiscali usati per lo pignoramento dei conti bancali erano illecite ed si é riferito sul proposito alle pubblicazioni del giudice Stuttmann (riferimento fatto al processo 2b o 77/08) ed la richiesta é stata respinta dopo 7,5 anni, cioe al 12.7.2010 da un consiglio di giudici dove appartenevano la signora Stockschlaeder-Nöll la signora Hoffmann e la signora Weitzel (l´ ultima molto giovane ed al inizio della carriera cioè durante l´anno di prova ) ed in seguito dalla corte d´appello del 18. Senato al 28.1.2012 nella contestazione con Nr. di registro 18 W 71/10 che riguardava il processo 2b o 118/99.

il fatto sorprendente è, che il consiglio di giudici costituito da signor Malsch/Signora Glaeser/Signor Anger al 3. Sett. 2015 nella contestazione con Nr. di registro 18 W 1/13 ha affermato che la illegittimità delle disposizioni fiscali per il pignoramento dei conti bancari é stata già costatata dal tribunale fiscale ed vale come data. Si ricorda che il signor Malsch per 14 anni rifiutava di riconoscere le disposizioni fiscali per i pignoramenti come illecite.

 

Le richieste di assistenza giudiziaria del attore per poter finanziare le spese giuridiche dei 3 processi per risarcimento dei danni, sono respinte da parte di consigli di giudici del tribunale distrettuale di Düsseldorf formati illegalmente e contro le disposizioni del § 75 GVG (Legge per la costituzione e funzione dei tribunali) oppure costituiti con provocante violazione del § 47 ZPO (codice di procedura civile tedesco) (p.es. Signora Brückner-Hoffmann/Signora Strupp-Müller/Signora Adam, oppure Signora Stockschlaeder-Nöll/Signora Strupp-Müller/xxx, oppure Signora Stockschlaeder-Noll/Signora Hoffman/Signora Brecht) cioè i consigli illeciti hanno respinto come infondate le pretese per una ricompensazione del ricorrente per i 27 anni di ritiro di capitale in corso e per i relativi reati dell´ufficio delle imposte di Mettmann; anche consigli di giudici presso il 18. Senato della corte d´appello (OLG) di Düsseldorf sono costituiti illegalmente (p.es. Malsch /Haarmann / signora Schröder, oppure Malsch/ signora Baan/ Weith, oppure Malsch/Fr. Glaeser/Anger ) ed hanno confermato le decisioni delle formazioni illecite di giudici del tribunale distrettuale.

 

Alla fine con sentenze che sono entrate in vigore, divulgate da commissioni illecite di giudici della corte d´appello di Düsseldorf, hanno giudicato che le giudici del 2b reparto del tribunale distrettuale hanno giustamente giudicato.

 

La signora Stockschlaeder-Nöll ha fatto conoscere in anticipo alla corte d´appello tramite risoluzioni (chiamate spiegazioni per ciechi = Non Remedy decision) la sua opinione, che doveva essere applicata alla sentenza definitiva della corte d´appello su un punto di reclamo.

Cioè ordinava il contenuto della sentenza finale

 

Al 21. Aprile 2006 la signora Stockschlaeder-Nöll ha estimato esattamente il valore di pretese per ricompensazione calcolando 1.838.180,46 € (Foglio Nr. 408 del incartamento/atti del processo)


Da allora tutti i giudici del tribunale distrettuale e lo incaricato del tribunale per l´ estimo delle spese 
giudiziarie di un processo, dovevano orientarsi al valore definitivamente calcolato.

 

In più al 13. Luglio 2006 l incaricato del tribunale per l´ estimo delle spese giudiziarie di un processo (signor HABICH) ha fatto una aggiunta nel foglio Nr. 413 degli atti giuridici, che le spese del processo (che doveva pagare l attore) ammontavano alle 21.021,77 €   

Da questo dettaglio risulta che fino alla fine del anno 2006 non erano premeditate ne procedimenti fraudolenti ne tentativi di assassinare l´ingegnere greco.

Tutto si è progettato nel tempo seguente.

 

Qui viene inserito che le donne giudici dello 2b reparto civile del tribunale distrettuale erano rimaste pietrificate quando l´attore aveva chiesto di nuovo al 14.1.2007, e il 20.1.2007 il sollevamento /annullamento delle sentenze sottoscritte da Stockschlaeder-Nöll fin dal 18.12.2002 e da signora Strupp-Müller fin da 5.5.2003 ed in più l´annullamento delle sentenze della corte d´appello (del 11. Senato e del 18.Senato) basate sulle decisioni delle commissioni illecite del tribunale distrettuale.

 

Si ricorda che le richieste erano spedite al 18.Senato nel atto 18 W 23/05 e la erano là "seppellite".

 

Invece di una decisione sulle richieste come sopra, il lettore troverà nella sentenza definitiva della corte d´appello di 18.10.2017 atto Nr. 18 U 69/16 una scappatoia.

 

Pero persone ben nascoste che tengono sott´ occhio ON-LINE i lavori del attore ne suo Personal Computer (= PC) non gli permettono di pubblicare nel suo sito i documenti che incriminano i/le giudici, cioè assorbono lo testo che l´ ingegnere greco vuole pubblicare e non lo fanno apparire; lo testo sparisce!! Dove si nascondono i topi elettronici ne il programma di protezione nel Internet di Kasperski, ne il Windows Defender, ne il Google l´hanno trovato/localizzato.

 

Come reazione delle incriminate donne giudici del tribunale distrettuale di Düsseldorf e dei giudici della corte d´appello era l´inserimento dei servizi segreti dello stato.

 

Questi servizi che sino 2006 erano incaricati di osservare discretamente le operazioni del ingegnere greco cioè di trafugare e copiare le conversazioni telefoniche, di controllare la corrispondenza, di annerire i testi dei telefax al uscita oppure cancellare delle parole dai testi di telefax d´ ingresso, erano incaricate di entrare furtivamente nello appartamento del ingegnere greco, di copiare tutto dalla memoria del computer, e di prendere tutto ciò che poteva incriminare l´ingegnere greco. Cosi sono spariti molti oggetti dal appartamento.

 

Siccome non hanno trovato niente d´importanza di carattere penale, hanno cominciato di fare i piani per l assassinio del ingegnere greco ed hanno intensificato l´ osservazione del Telefono e della corrispondenza; hanno cioè

provato di eliminare/assassinare l´ attore nella autostrada Nr. 5,

al sud della città di KARLSRUHE, velato tutto come incidente automobilistico.

 

Simili circostanze erano attestate anche nello assassinio del pubblico ministero Jörg Hillinger.

 

Persone occulte hanno eseguito l´ assassinio perche volevano evitare scoperte e pubblicazioni di pagamenti di denaro sporco a corrotti politici.

 

Come poteva sapere l´ assassino che l attore greco a quel giorno specifico viaggiava con una vettura estranea ??

 

Come poteva sapere l´ assassino le caratteristiche della vettura, cioè colore, numero di circolazione e percorso, e stava in agguato per assassinarlo ??

 

Chi ha pagato l´ assassino ??

 

Durante i tre processi per risarcimento dei danni cagionati dalla esattoria di Mettmann ci sono fornite oltre di 1.000 prove per i crimini e reati (dell´esattoria di Mettmann) e per l'illegittimità degli consigli di giudici del tribunale distrettuale, bensì per le violazioni di leggi dai consigli della Corte di Appello di Düsseldorf (11. senato e 18. senato), pero ambedue i senati hanno preferito di tacere ed evitato di giudicare sulla sostanza delle accuse di abuso della toga di giudice, cioè hanno praticato l´omertà ( OMERTÀ, come dei mafiosi ?) .

 

Quando le spese legali per due processi per risarcimento dei danni cagionati dall´ amministrazione delle finanze sono stati interamente pagate a rate, la camarilla 2b del tribunale distrettuale ha bloccato la consegna del atto di accusa al avversario (NRW); in un caso, quattro anni pieni, e quindi trascinato/impedito lo svolgimento del particolare processo 2b o 271/01 per quattro anni; in un altro processo (2b o 268/01) hanno bloccato la consegna dell´atto d´accusa alla parte avversaria per quasi due anni


ma quando un avvocato autorizzato dal attore ha chiesto un rinvio per un mese della seduta programmata, in modo da poter studiare la perizia del medico e prepararsi meglio, la sua richiesta 
è stata respinta...... affinché la decisione non si ritarda.

 

Viene sottolineato che il pagamento da parte del attore di tutte le spese giuridiche per il processo 2b o 271/01 è stato confermato prima dalla corte d´appello (18. Senato, sentenza di 3. Sett. 2015 atto Nr. 18 W 1/13 (Malsch/signora Glaeser/Anger) e poi nella sentenza definitiva nel 11. Maggio 2016 del reparto 2b del Tribunale distrettuale, (Stockschlaeder-Nöll/signora Gundlach/Frank).

 

Allora secondo la legge vigente il 2b reparto doveva consegnare l´atto di accusa datato 5.2.2001 al accusato stato federale NRW senza perdite di tempo, cioè nel Gennaio 2007. Invece di consegna del atto di accusa e pretese di risarcimento di danni, la camarilla 2b ha progettato la frode effettuata al 18. Sett. 2007.

 

La truffa delle donne giudici del 2b reparto del tribunale distrettuale, della signora Strupp-Müller/ signora Engelkamp-Neeser/Galle, ha organizzata e sorvegliata la signora Stockschlaeder-Nöll ed è stata possibile (di camuffarla come un errore), dopo l´ aiuto del incaricato del tribunale per l estimo delle spese dei processi, signor HABICH, e qui di sotto si indica come:

 

Il signor HABICH ha fatto al 29. Agosto 2007 una inserzione nello foglio Nr. 476R cioè della 2a pagina del foglio Nr. 476, che secondo l ipotetico estimo provvisorio del valore delle richieste di indennizzo 5.374.315,- DM (= 2.747.843,63 € ) del processo 2b o 271/01, le spese giuridiche ammontano a 29.304,69 € , e dopo pagamento di 19.850,-- € l´ attore ha un debito di 9.454,69 €.

 

Perche mai ha scritto soltanto 19.800,- € invece di pagati 22.200,--€ ? e perche era necessaria l´errata inserzione del ipotetico estimo provvisorio del valore delle richieste di indennizzo, dopo che la signora Stockschlaeder-Nöll al 21. Apr. 2006 come superiore del reparto 2b del tribunale aveva calcolato definitivamente il valore delle pretese per indennizzo ?

 

il signor HABICH ha preferito di nascondersi e di non apparire più nel orizzonte del attore.

 

Il silenzio e la sparizione del signor HABICH dimostra la sua partecipazione alla truffa processuale.

 

Si ricorda che colla sentenza del 18. Sett. 2007 del consiglio di donne giudici Strupp-Müller/ Engelkamp-Neeser/Galle e sotto sorveglianza della signora Stockschlaeder-Nöll, era rifiutata la consegna del atto di accusa allo stato federale NRW accusato, colla scusa che le spese giuridiche non erano completamente pagate, cioe l´ attore dovrebbe pagare ancora 9.454,69 €, e il consiglio si riferiva all´ inserzione nel atto del´ ipotetico estimo provvisorio del valore delle richieste di indennizzo, fatta dal signor HABICH.    

 

La frode è stata scoperta al 3. Sett. 2015 quando la corte d´appello (18. Senato) ha confermato che l´ attore aveva (sovra-)pagato tutte le spese giuridiche (somma 21.018,- €) sin da Dec. 2006 e il tribunale distrettuale di Düsseldorf nella sentenza definitiva del 11. Maggio 2016 (Stockschlaeder-Nöll/signora Gundlach/ Frank) ha di nuovo affermato che le spese giuridiche erano completamente pagate già dal Dec. 2006.

 

Si conclude, che la Non-Consegna cioè il bloccaggio della consegna del atto di accusa allo stato federale accusato, NRW, avrebbe interrotto definitivamente la prescrizione, e il bloccaggio costituisce un reato penale: nonostante ciò nessuno dei colpevoli è stato punito.

 

Il fatto che sia le donne giudici del tribunale distrettuale del reparto politico 2b, nella sentenza fraudolenta del 18. Set. 2007, sia i giudici della corte d´appello di Düsseldorf (Malsch & Co) per molti anni continuamente avevano rifiutato che l´ ingegnere greco avesse pagato tutte le spese giuridiche per il processo 2b o 271/01, ha costato ai putschisti una nuova azione per risarcimento di danni col Nr. di registro 2b o 76/16 (vedi anche la decisione del 16.6.2016 sul atto 2b o 76/16 segnata da Fr. Jungclaus/Fr. Harsta/Witte, colla quale è stata notificata l´esclusione dei giudici Stockschlaeder-Nöll/Fr. Gundlach/Frank a causa della loro denunzia del 30. Maggio 2016 che siano prevenuti cioè, 

pieni di pregiudizi anche nel atto 2b o 271/01).

 

L´ irritazione delle donne giudici Stockschlaeder-Nöll/Engelkamp-Neeser del tribunale distrettuale di Düsseldorf, del reparto politico 2b, si manifesta con evidenza anche tramite le loro richieste segrete rivolte per Email al ufficio tutorio del tribunale distrettuale della città di Essen al 24.7.2008/8.8.2008/ 29.9.2008 ed 30.9.2008 (signor Seelmann) per emettere una disposizione, ordinando un´ assistenza tutoria per l´attore a causa della inventata incapacità di stare in giudizio. Hanno fatto fiasco come la sign. Tannert l´ anno 2000.

 

Le richieste segrete delle donne cospiratrici sono respinte dal tribunale di Essen al 24. Marzo 2009.  

 

Quando l´ attore ha respinto in Dicembre 2008 come prevenute le giudici della 2b camera civile del tribunale distrettuale signora Stockschlaeder-Nöll e signora Engelkamp-Neeser, a causa delle loro richieste segrete nel Luglio/Agosto/Settembre 2008, indirizzate al tribunale della città di Essen, al uopo di escludere dai processi per i risarcimento dei danni l´ attore personalmente, è stato un altro consiglio di giudici illegalmente costituito cioè in violazione del § 75 GVG (Signora Tigges/Signora Schmidt/Signora Hoffmann) disposto a tacere sulle leggi valide (EuGVVO Art. 1 e EGBGB Art. 7 cioè sulle regole applicabili:

 

Bruxelles I Articolo 1, e del'articolo 7 EGBGB) per alleviare le college ed ha respinto l'accusa di parzialità.

 

Al 23. e 24. Marzo 2009 il consiglio illecito delle donne giudici sopradetto (Signora Tigges/Signora Schmidt/Signora Hoffmann) ha emesso 14 sentenze e in tutte ha respinto l´ accusa del attore che le due cospiratori, signora Stockschlaeder-Nöll e signora Engelkamp-Neeser erano pieni di pregiudizi, dopo di ciò immediati reclami sono sottoposti al esame da parte del 11.Senato; questo ha annunziato al 23. Sett. 2009 che le donne giudici del consiglio del tribunale distrettuale di Düsseldorf (Signora Tigges/Signora Schmidt/Signora Hoffmann) non hanno violato nessuno articolo di leggi vigenti e le due cospiratrici signora Stockschlaeder-Nöll e signora Engelkamp-Neeser non erano prevenute.

 

Le sentenze di 23.9.2009 del 11. Senato della corte d´appello Düsseldorf ha convinto l´attore che si tratta di vasi comunicanti (Tribunale distrettuale Düsseldorf e corte d´appello Düsseldorf) ed ha rivolto una richiesta di esclusione del superiore signor Bünten; dopo l´espressione della sua opinione, si è richiesto al 5.1.2010 l ´esclusione di (5) membri di giudici del 11. Senato ed la fessura è diventata insormontabile.

    

Nel anno (2009/2010) nel 11. senato della Corte d´ Appello (OLG) Dusseldorf si è formato un club di golpisti di (8) otto giudici, da parte di: Dr. Bünten (Vicepresidente della corte d´appello Düsseldorf)/ Signora Jungclaus / Wermeckes / Signora Baan / Müller / Dahm / Signora Grabensee);

 

si sono divisi e formati tre gruppi che hanno divulgato più di 100 decisioni illegittime per creare un fait accompli nei confronti del ricorrente. 

42 decisioni datate: al 16. Febbraio 2010 (14 sentenze sono divulgate con superiore il pseudo-presidente del senato signor Wermeckes), al 18.2.2010 (14 sentenze divulgate con superiore la pseudo-presidente del senato signora Jungclaus), al 22.2.2010 (divulgate 14 sentenze dal signor Bünten, che contento del suo trionfo per l suo esonero dal rimprovero della parzialità emesso da illeciti consigli di giudici da lui organizzati, era di seguito ed in modo proibito di nuovo attivo;

 

In seguito ulteriori 28 decisioni sono divulgate dai tre gruppi sopradetti formati illegalmente cioè in violazione del § 122 GVG datate 30. Marzo 2010 e 31.3.2010;

Tutte le prime (3 * 14= ) 42 decisioni e poi le altre (2 * 14 = ) 28 decisioni sono spedite assieme al attore Greco con un termine di contestazione di 14 giorni.

 

Il lettore comprende la situazione sfavorita del attore, dal peso giuridico dei 42 contestazioni che dovevano presentarsi fondate giuridicamente entro il termine di 14 giorni.

 

Nonostante ciò le difficoltà messe da parte dei giudici della corte d´appello 11, Senato sono superate.

 

Gli illeciti consigli di giudici del 11. Senato ed del 18. Senato della Corte d´ Appello di Düsseldorfnon hanno mai approvato il diritto (cioè non hanno mai permesso al attore) di appellarsi alla Corte Suprema (BGH) .

 

Questa frustata dei giudici del 11. Senato della corte d´appello Düsseldorf ha costretto l` attore di chiedere al 10. Ottobre 2010 dal pubblico ministero Düsseldorf e poi dal pubblico ministero generale Düsseldorf, e dopo il rifiuto di ambedue uffici di avviare delle ricerche sui avvisati reati dei giudici, ha fornito l'occasione per l´ avvio al Marzo 2011 di un processo penale sforzato (Klageerzwingungsverfahren) contro 13 golpisti giudici del tribunale distrettuale Düsseldorf e della corte d´appello Düsseldorf, bensì per una petizione al parlamento dello stato federale NRW con una documentazione di ca. 600 pagine per i reati dei giudici, ed altre azioni contro le violazioni di leggi da parte dei dipendenti della Giustizia nei confronti del diritto comunitario e del diritto tedesco.

 

D´altra parte la Corte Suprema (BGH) ha respinto negli anni 2010/2011 con tre diversi argomenti le contestazioni (NZB) per il bloccaggio al diritto di protesta da parte della corte d´appello, e la Corte costituzionale federale (BVerfG) non si è pronunciata sulle questioni individuate nelle reclamate lacune costituzionali e non ha esaminato nessuna Contestazione della legislazione in materia di processi per l assistenza giudiziaria (PKH).

 

Qualcheduno del presidio della corte costituzionale (BVerfG), di nome Hiegert, ha minacciato l´ingegnere greco di punirlo emendo una multa di 2.500,- € perche ha fatto cosi spesso uso della contestazione al tribunale costituzionale (abuso della contestazione come ha scritto)


La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU = ECHR) di Strasburgo / Francia con uno solo giudice non ha ritenuto le domande presentate degne per una decisione contro la Germania.

 

Al 14. Ottobre 2009 si è ricordata la signora Twardon di scrivere (come incaricata del tribunale distrettuale per l´estimo delle spese giudiziarie) che l attore ha si pagato 22.200,- € per il processo 2b o 271/01, pero per il valore 2.747.843,63 € = 5.374.315 DM delle sue pretese di indennizzo, le spese giudiziarie non sono completamente pagate.

 

La truffa processuale del signor Habich compiuta al 29. Ag. 2007 e delle donne giudici (Signora Strupp-Müller/Signora Engelkamp-Neeser/Signora Galle al 18. Sett. 2007 ha durata dunque più di due anni.

 

Come i giudici del reparto penale della corte d´appello Düsseldorf, serpeggiano per cavarsela cioè per riuscire ad esonerare dalle accuse di reati, rivolte da parte del ingegnere greco ai giudici del reparto politico della corte d´ appello, basta una occhiata alla sentenza del 5. Aprile 2011 nell processo con Nr. di registro Az III-1 Ws 81/2011 sottoscritta da Stüttgen/Fr. Hubrach/Wißmann (l´ ultimo col titolo di giudice di pretura !!). Nel consiglio non siede nessuno preside officiale del 1o reparto penale della corte d´appello Düsseldorf.

 

E cosi si dimostra che le condizioni che dominano nel primo reparto penale della corte d´appello (illeciti consigli di giudici!) sono simili alle condizioni che dominano presso il reparto politico 2b del tribunale distrettuale Düsseldorf.

 

La situazione anche nel 2o reparto penale del BGH coi giudici Fischer/Berger/Krehl non è molto migliore.

 

L´opinione sopradetta si dimostra guardando le proposte cioè con premeditazione errate asserzioni del signor Dr.??? Berard, rappresentante del ufficio del pubblico ministero dello stato federale della Germania, in KARLSRUHE, date sul contenuto del paragrafo 304 StGB (codice penale), bugie che il secondo reparto penale di BGH le ha accettato, e le bugie ha applicate alla sentenza emessa!!!.

 

Si ricorda che gli illeciti consigli di giudici del 11. Senato ed del 18. Senato della Corte d´ Appello di Düsseldorf, non hanno mai approvato il diritto (cioè non hanno mai permesso al attore) di appellarsi alla Corte Suprema (BGH) e qui segue una spiegazione.

 

Sfortunatamente, oppure era la volontà del legislatore, la legge provvede che per un appello con una contestazione legale alla corte suprema (BGH), deve aderire la corte d´appello locale cioè in questo caso quella di Düsseldorf e questa competenza dei giudici della corte d´appello riduce i diritti dei cittadini.

 

Chi dei giudici che infrangi le leggi appare volontariamente come accusato davanti altri giudici ??

 

La corte suprema BGH è rimasta muta e non ha commentato il tema.

 

Le mancanze e lacune nella legislazione esistono ancora oggi.

 

Al 21. Sett. 2010 l´ingegnere greco esige l´esclusione dal processo 2b o 271/01 della signora Stock-schlaeder-Nöll perche ha organizzato e sorvegliato la truffa delle donne giudici Strupp-Müller/ Engelkamp-Neeser/Galle al 18. Sett. 2007. La richiesta di esclusione è stata "seppellita" e sino alla fine del processo non era decisa !!.

 

Al 16 Marzo 2011 ha luogo l´ udienza sul processo 2b o 271/01; sui banchi dei giudici siedono le donne escluse secondo il paragrafo 47 ZPO, cioè la signora Stockschlaeder-Nöll, la signora Hoffmann.

 

L´attore è presente, pero senza avvocato. Il consiglio emette una sentenza in contumacia (VU). 

Un avvocato incaricato manda in tempo una obiezione contro la sentenza in contumacia.

 

La signora Stockschlaeder-Nöll aveva fatto degli errori processuali (oppure non conosceva le inscrizioni del codice civile) ed ha mancato di aggiungere, che una obiezione contro la sentenza in contumacia deve essere fondata entro un limite di tempo nominato.

Cosi la sentenza in contumacia è rimasta sospesa per più di 1,5 anni.

 

Al 12. Luglio 2012 manda un avvocato autorizzato un memorandum nel processo 2b o 271/01 di ampiezza notevole (più di centoventi pagine !) per fondare le 3 pretese di risarcimento di danni cagionati dal ufficio delle imposte della città di Mettmann.

 

Dopo arrivato il memorandum di 12.7.2012, allora suona l´allarme nel reparto politico 2b del tribunale distrettuale Düsseldorf.

 

La nuova relatrice giudice signora Brecht, ha volontariamente e d´improvviso telefonato al 18. Luglio 2012 al avvocato ed ha tentato di persuaderlo di non continuare la rappresentanza perche il processo 2b o 271/01 no ha nessuna prospettiva di successo e perche l´obiezione subita contro la sentenza in contumacia non era fondata e poi (come ha sostenuto) era arrivata ritardata.

 

Simili tentativi aveva svolto con successo la signora Stockschlaeder-Nöll nel processo 2b o 268/01 ed era riuscita con modo amichevole e bugie plausibili a tenere fuori della camera del udienza 4 avvocati (Borgelt/Goumagias/Klöpper/Weidemann).

 

La signora Brecht che si trovava sotto pressione di mostrare che era anche lei infatti capace di arrivare lo stesso risultato della sua superiore, ha tentato con amichevole maniera e plausibile bugie di convincere l avvocato di rinunziare al proseguimento del processo.  

 

Dopo una risposta in tempo e fondata del avvocato, cioè che la camera 2b nella sentenza in contumacia non aveva scritto niente riguardante la limitazione del tempo per fondare l´ obiezione, lo reparto 2b del tribunale era costretto di dare una proroga al avvocato per giustificare l´obiezione, che è stata rispettata.

 

Per confronto, il rappresentante legale dello stato accusato, avvocato Minnerop ha avuto sei (6) mesi di tempo per rispondere al memorandum da 12.7.2012 ed inoltre una proroga a causa delle festività della fine anno.

 

La sua opinione relativa sul DIRITTO e sulla GIURISDIZIONE ha espresso l´ avvocato Minnerop non soltanto al anno 2010 bensì al 4. Sett. 2015, quando con intenzione dolosa ha chiesto dalle giudici di finire con un colpo il processo, cioè di finirlo in maniera "gangster".

(vedi risposta del ingegnere all´ avvocato Minnerop nella rubrica Landgericht; sfortunatamente

ancora in lingua tedesca)

 

l´ attore ha presentato una nuova richiesta di assistenza economica del tribunale, basata sul memorandum del 12.7.2012 ed ha chiesto l´ estimo di un minimo danno da risarcire da parte del accusato NRW secondo il paragrafo 287 ZPO.

 

Il reparto 2b emette al 26. Nov. 2012 una sentenza segnata da Stockschlaeder-Nöll/Fr. Jürging/Fr. Brecht e rifiuta l´assistenza economica per il processo ed sostiene per la prima volta che le pretese di risarcimento di danni siano preclusi già dal 31.12.2009.

 

Respingono infine la richiesta per und estimo di minimali danni come inaccettabile: aggiungono in pagine 3 (in modo prepotente) che un estimo minimo di danni non conosce l` intera ZPO !!! (codice di procedura civile).

 

Come pero hanno trovato la data 31.12.2009 il consiglio di donne non l´ ha svelato. Più tardi l´ingegnere greco ha potuto calcolarlo, cioè avevano tenuto conto i processi presso il tribunale fiscale Düsseldorf che hanno durato fino il 15. Dec. 2006 ed i rimborsi del debitore (= esattoria di Mettmann) ed il limite di 3 anni per la prescrizione.

 

L´attore ha constatato che le donne giudici del 2b reparto hanno appositamente evitato di notare che le spese per il processo 2b o 271/01 erano completamente pagate sino da Dec. 2006, fatto che interrompeva la prescrizione, ed il 2b reparto era obbligato dalla legge di consegnare senza perdite di tempo cioè nel Gennaio di 2007 il atto di accusa colle pretese di risarcimento dei danni cagionati dal ufficio delle imposte della città di Mettmann. 

  

 Al 28. Maggio 2014 la camarilla della 2b camera civile del tribunale regionale di Düsseldorf (Signora Stockschlaeder-Nöll/Signora Brecht/Signora Freitag) ha covato per la prima volta dopo 13 anni d´impiego colla causa Nr. 2b o 271/01 che le pretese di indennizzo del ingegnere Greco erano secondo il paragrafo § 204 (BGB n.F.=) il codice civile di nuova redazione, valida da 1.1.2002, giá cadute in prescrizione al 30. Giugno 2010 cioè prima della consegna (fine mese Sett. 2010) del atto di accusa datato 5. Febbraio 2001 allo stato federale NRW.

 

La camarilla 2b del tribunale distrettuale Düsseldorf (signora Stockschlaeder-Nöll) ha fatto pervenire alla corte d´appello al 7.7.2014 il suo "ordine" (= decisione non correttiva = spiegazioni per i ciechi = Non Remedy decision) riguardante l´ esito sulla protesta immediata del attore sulla sentenza di 28.5.2014, cioè di respingere il reclamo a causa di prescrizione.

 

Il lettore troverà l´ "ordine" (= decisione non correttiva) emesso al 7.7.2014 dalla signora Stockschlaeder-Nöll nel registro Landgericht (in lingua tedesca)

 

Al 28. Agosto 2015 l´ingegnere greco organizza una manifestazione di protesto al entrata del tribunale distrettuale Düsseldorf con due grandi cartelloni, accusando il bloccaggio del processo 2b o 271/2001 cominciato il Febbraio 2001, ed al 2. Sett.2015 ripete l´azione con un grande cartellone al entrata della corte d´appello Düsseldorf.

 

Là il servizio protezione del edificio ha informato i giudici ed allora sono arrivati frettolosamente 2 giudici per fotografe il cartellone; hanno chiamato per telefono la polizia che è arrivata dopo pochi minuti.

 

Dopo l accertamento della persona e dei suoi dati e dopo consultazione colla centrale ha

dichiarato che non era competente di intervenire ed si è allontanata salutando l ingegnere amichevolmente. I giudici della corte d´appello hanno mostrato allora un muso lungo.

 

I risultati del grande cartellone al entrata della corte d´appello Düsseldorf ci sono manifestati al prossimo giorno cioè al 3. Set. 2015.

         

Il 18. Senato della corte d´appello (Signor Malsch/Signora Glaeser/Signor Anger) ha eseguito l´ istruzione ed con una decisione di 3.9.2015, basata su una terribilmente deformata costruzione legale (delitti premeditati) con frequente abuso di paragrafi deformati del codice civile ( § 203, § 209) di nuova ed alta redazione, ha rigettato come non fondato il reclamo del accusatore contro la sentenza della camera civile 2b, del tribunale regionale di Düsseldorf, colla quale era rifiutata l´ assistenza giudiziaria per le spese del processo 2b o 271/01.

 

Le pretese di indennizzo secondo Malsch & Co erano cadute in prescrizione già il 31.7.2006.

 

Ha cancellato, cioè ha appositamente evitato di enumerare tutti i rimborsi di tasse fiscali dalla parte del esattoria di Mettmann (che interrompevano la prescrizione), e spiegare la conseguenza legale della lettera di 17.7.2003 del precedente avvocato del attore, cioè che al 5.2.2001 ha esibito una azione incondizionata.

In più ha evitato di notare che lui stesso ha emesso l´ultima decisione al 4.7.2007

riguardante una contestazione del attore nel procedimento della prima domanda per PKH datata 5.2.2001, e di conseguenza fino al 4.7.2007 era interrotta la prescrizione, perche le spese giuridiche erano già da Dec. 2006 pagate, e il reparto 2b doveva consegnare l´atto di accusa allo stato NRW

(vedi "Corte d appello", articolo " le ultime perversioni di Giustizia, del signor Malsch" (scritto in lingua tedesca, traduzione segue più tardi).

 

La sentenza del 18. Senato é stata disputata entro i limiti di tempo previsti dalla legge.

 

Il 18. Senato della corte d´appello era spinto dal pensiero speculativo, che 16 anni dopo la riforma del codice civile (BGB) l´attore greco non avrebbe trovato i vecchi libri, non avrebbe letto le vecchie leggi, non avrebbe potuto capire il senso giuridico dei paragrafi giusti e non avrebbe potuto confrontare i vecchi testi colle deformazioni di testi nascosti, cioè non avrebbe trovato le Manipolazioni del testo delle leggi coperte con ghirlande, nella risoluzione del 3. Set. 2015 del Az 18 W 1/13.

 

Sopratutto che l´ing. greco non avrebbe avuto il tempo di esibire una contestazione fondata entro il limite di 14 giorni come prevede la legge.

 

Pero hanno fatto i conti senza tener conto dell´ insistenza e preparazione del attore.

 

La sentenza illecita e criminale (delitti premeditati) del 3.9.2015 dei giudici del 18. Senato (Signor Malsch/Signora Glaeser / Signor Anger) della corte d´appello Düsseldorf, è stata disputata con una censura basata sul diritto costituzionale d`ascoltare gli argomenti del petente.

 

Una settimana dopo la censura elevata, il signor Malsch va in pensione, senza aver compiuto 63 anni, mentre altri debbono lavorare sino al 67 anno d´età.

 

La signora Stein che assume la posizione della superiore del 18.. Senato ha trovato un mucchio di proteste non decise, e segue la linea rigida del suo predecessore (Malsch).

 

Lingue maligne pretendono che l anticipato spostamento in pensione del signor Malsch era un regalo del suo datore di lavoro, cioè del accusato stato federale tedesco NRW, in riconoscimento della deformata sentenza e per le sue ultime perversioni di Giustizia (delitti premeditati), fatte per rinviare la condanna di NRW oppure annientare la pretesa dell´ indennizzo del ingegnere Greco.

 

 L´ ingegnere Greco è in attesa di una smentita. sin´oggi non è arrivata nessuna.

La censura del 22. Settembre 2015 contro la decisione della corte d´appello (Signor Malsch / signora Glaeser /Signor Anger) da 03. Sett. 2015 col Nr. 18 W 1/13 viene decisa e respinta il 5. Aprile 2016 dalla Signora Stein /Signora Glaeser/Signor Anger (cioè da due delinquenti, a causa della pressione dall'alto, con molta fretta, e con molto vaniloquio e) senza prendere nota del grande numero di argomenti per l'approvazione del ricorso da 22.9.2015.

(Vedi "Corte d´appello" (OLG Düsseldorf), decisione del 5. Apr. 2016, Az 18 W 1/13, in lingua tedesca) 

La ragione per la frettolosa e vergognosa decisione della corte d´appello (OLG) di 05.04.2016 (Signora Stein & Co) è stata la programmata seduta/udienza per il 13. Apr. 2016 presso la 2b camera civile del tribunale regionale di Düsseldorf, e là dovrebbero essere disponibili gli atti processuali 2b o 271/01 coll´ ultima decisione sul Nr. 18 W 1/13.

 

l´ esclusa signora Stockschlaeder-Nöll (secondo il § 47 ZPO) ha "ordinato" in tempo al 18. Senato (cioè Signora Stein) col emesso "ordine" (= decisione non correttiva = Istruzioni per ciechi = Non Remedy decision) cosa doveva contenere la definitiva sentenza del senato in riguardi della protesta immediata 24.5.2016 del attore contro la risoluzione di 10. Maggio 2016 del 2b reparto del tribunale distrettuale, colla quale era rifiutato un aiuto finanziario al richiedente per finanziamento del processo 2b o 271/01 incluse le pretese supplementari per indennizzo di danni a causa degli investimenti del attore diventate inutili.

 

Ciioè la signora esigeva di nuovo che la sentenza finisce colla caduta in prescrizione

 

L´abilità dei giudici di ignorare e di spostare i temi essenziali e di evitare giustificazioni, é evidente nella sentenza di 5. Apr. 2016 dove il biasimo di 28 pagine datato 22. Sett. 2015 è stato respinto come "infondato".

 

La mattina del giorno 13. Aprile 2016 ha luogo la seduta/udienza orale presso la 2b camera civile del tribunale regionale di Düsseldorf; presenti sono: (Signora Stockschlaeder-Nöll, superiore della camera/ signora Gundlach, giudice presso lo tribunale regionale /Signor Frank = soltanto giudice in prova); l anziano signor Minnerop colla sua segretaria (íl suo figlio ha preferito di non apparire), l attore con suo avvocato; durata del udienza circa 14 minuti.

 

All'udienza del 13. Aprile 2016 la Signora Stockschlaeder-Nöll ha dichiarato che gli scritti complementari di 12.7.2012 , 14.12.2012 , 23.08.2013 del avvocato riguardanti le spese inutilizzate e fatte per la realizzazione di brevetti e per l'attività inventiva in GR etc., a causa dei crimini della esattoria della città di Mettmann, non erano consegnati al paese querelato (NRW) perché il richiedente aveva dichiarato che non avrebbe potuto pagare le tasse ulteriori.

 

Nella risposta / domanda della richiedente, per quale motivo lo tribunale regionale non aveva inviato una fattura con richiesta di pagamento delle tasse supplementari, e che potrebbe coprire le tasse (supplementari) pagandole in rate, come fatto per le rivendicazioni nella causa principale versandole in rate, non è stata data nessuna risposta da parte della Signora Stockschlaeder-Nöll che subito dopo ha chiuso l´ udienza.

La vera ragione per non inviare una fattura di pagamento delle tasse supplementari potrebbe essere solo lo pensiero reale, cioè di evitare l'interruzione della caduta in prescrizione;

perché l´invio di una fattura di pagamento da parte del tribunale (secondo un giudizio della corte suprema, BGH) interrompe la caduta in prescrizione;

 

La signora Stockschlaeder-Nöll ha voluto evidentemente evitare (sino dal 2001) la interruzione di prescrizione, e per questa ragione aveva bloccato tutti gli anni passati (2001-2010) l´invio di una fattura di pagamento per le spese giudiziarie.

 

E poi lei è irritata perché viene chiamata "intrigante" e il accusatore chiedeva a lei, di restituire (dare indietro) alla Giustizia, la toga del giudice, perche non la merita.

il 10 Maggio 2016 la domanda (PKH) per l´assistenza finanziaria per le spese giudiziarie del processo viene respinta, ed al 11. Maggio 2016 la causa col Nr. 2b o 271/01 per indennizzo del Ingegnere Greco, viene respinta con sentenza, basata sulla presunta prescrizione delle pretese di risarcimento dei danni (con riferimento alla decisione della corte d´Appello (OLG) del 03. Sept. 2015 (cioè delitti premeditati) segnata da Signor Malsch/Signora Glaeser/Signor Anger),

 

cioè le pretese per indennizzo erano cadute in prescrizione al 31.7.2006 !!!

 

Il collegio di giudici sopradetto della 2b camera civile (sotto la presidenza della signora Stockschlaeder-Nöll, che pero era esclusa perche piena di preconcetti, pregiudizi e parzialità ) ha basato pienamente la sua sentenza del 11. Maggio 2016 per Az 2b o 271/01 alle perversioni di Giustizia ed inflessioni del diritto (delitti premeditati) fatte dalla corte d´appello (OLG Düsseldorf, 18 Senato, segnati da Signor Malsch / Signora Glaeser/Signor Anger) nelle decisioni da 03. Sett. 2015 col Nr. 18 W 1/13 e 18 W 44/14, lasciando cadere le proprie posizioni scritte nel 28. Maggio 2014 ed il 07. Luglio 2014, concernenti la caduta in prescrizione delle rivendicazioni, basate sul § 204 codice civile di nuova redazione (BGB n.F).

Però le decisioni anteriori della 2b camera civile non le ha annullate, e cosi ha costretto l´ avvocato del ingegnere di chiedere la riapertura del processo 2b o 271/01. Anche su questa domanda non si é pervenuta nessuna risposta.

 

(Per le contraddizioni fra le decisioni della 2b camera civile del tribunale regionale Düsseldorf e della corte d´appello (OLG) nella spiegazione e motivazione della presunta caduta in prescrizione le rivendicazioni nel processo Nr. 2b o 271/01, e le criminali aggiunte ai testi delle leggi fatte dal 18.Senato (Malsch/Fr. Glaeser/Anger) al 3.9.2015.

 

il lettore é pregato di leggere l´articolo scritto in lingua tedesca, da trovare sotto la rubrica del tribunale regionale oppure sotto la rubrica della corte d´appello.

 

Le spiegazioni contraddittorie si basano qualche volta su paragrafi del codice civile, nuova redazione (BGB n.F.), ed a volte si fa abuso delle leggi del codice civile di vecchia redazione, allargando cioè lo testo della legge (BGB a.F.) come conveniva al Signor Malsch /Signora Glaeser /Signor Anger, il 3. Sett. 2015.

 

Il timore della signora Stockschlaeder-Nöll per giustificare una decisione oppure la sua paura di assumere responsabilità, è evidente.

 

Non ha preparato e non ha spiegato neanche una singola decisione sin dal 1.1.2002 fino 11. Maggio 2016; Tutte le argomentazioni delle decisioni respingenti, le ha trasposte a "signore giudici giovani, quasi ragazze inesperte ", delle quali ne ha usurato più di 16.

 

Nella sentenza in contumacia al 16.3.2011 ha mostrato la sua ignoranza sulla legislazione (ZPO).

 

Con decisione del 30. Maggio 2016 scritta similarmente ad una "istruzione per ciechi", la signora Stockschlaeder-Nöll ha "ordinato" alla Corte d´ Appello (18. Senato, signora Stein/ signora Glaeser/ Signor Anger), la versione finale della decisione di (OLG) riguardante una protesta immediata dal 24. Maggio 2016 contro il rigetto nel 10. Maggio 2016, della richiesta (PKH) di assistenza giudiziaria, datata 6. Apr.2016 per Az 2b o 271/01.

 

La sentenza della corte d´Appello è venuta al 30 Agosto 2016 ed era naturalmente come desiderava/ordinato la signora Stockschlaeder-Nöll.

 

                                                        OSSERVAZIONE

 

Nella chiesa cattolica il procedimento è l inverso, cioè tutto ciò che annunzia oppure predica il papa di Roma sono costretti di ammetterlo ed interpretarlo i cardinali, i vescovi, il clero.

 

Nel´ edificio della Giustizia di Düsseldorf ciò che ordina il tribunale distrettuale (che è di gerarchia inferiore) deve ammetterlo, eseguirlo ed fondarlo giuridicamente la corte d´appello che è di gerarchia superiore. 

 

Il processo 2b o 271/01 è quindi al mese di Maggio 2016 finalmente terminato in prima istanza.

 

(dopo 15,5 anni di bloccaggio, dopo che 31 giudici della 2b camera civile e giudici della Corte d´ Appello Düsseldorf avevano tentato per perversioni di Giustizia ed inflessioni di diritto, a deragliare il processo, dopo che le giudici della 2b camera civile aver provato due volte (Marzo 2000 Signora Tannert, ed Luglio/Agosto/Sett. 2008 Signora Stockschlaeder-Nöll) di escludere il richiedente dal processo come parzialmente (!?) incapace per processo civile, dopo aver tentato una volta (16. April 2008) di assassinare l´ ingegnere (camuffando lo tentativo d´assassinio come un incidente sul autostrada Nr. A5) è finito il teatro presso la 2b camera civile dello tribunale regionale Düsseldorf.

 
Fenomeni simili di corruzione sono rilevabili anche nel caso della giovane giudice, signora FREITAG

(vedi articolo sulla signora Freitag, situato nella rubrica del tribunale regionale Düsseldorf, scritto in lingua tedesca)

La "sorpresa" è venuta il 30. Maggio 2016 dalla signora Stockschlaeder-Nöll con una dichiarazione secondo il paragrafo 48 ZPO della mancanza di obbiettività etc.

 

Lei (Stockschlaeder-Nöll) riconosce la sua parzialità ed il rischio di un nuovo processo (iniziato al 16. Maggio 2016, con Nr. LG-Az 2b o 76/16, per rivendicazioni del ingegnere Greco), perche ha bloccato per 4 anni ed non ha consegnato al paese accusato (NRW) la causa 2b o 271/01, dopo che le tasse per le spese giudiziarie erano completamente pagate dal richiedente fin dal Dic. 2006.

 

Infine prevede anche il rischio di un processo di regresso da parte del datore di lavoro. Col bloccaggio della consegna della causa al NRW, ha evitato di interrompere la prescrizione delle rivendicazioni esposte nel atto 2b o 271/01. Nella nuova causa Nr. 2b o 76/16 si dimostra la truffa/crimine dal 18.9.2007 delle giudici della 2b camera civile e della signora Stockschlaeder-Nöll nel´atto 2b o 271/01, e si chiede un indennizzo per il danno cagionato.

 

Dopo di che, viene emessa il 16. giugno 2016 nel atto Az 2b o 76/16 la seguente decisione, firmata dalla signora Jungclaus / Signora Harsta /Signor Witte;

 

" La signora Stockschlaeder-Nöll è esclusa in questo processo con Nr. 2b o 76/16"

 

(Vedi decisione del 16. Giugno 2016 in lingua tedesca, messa nella rubrica "Landgericht Düsseldorf, Az 2b o 76/16).

 

La dichiarazione volontaria del 30. Maggio 2016 della signora Stockschlaeder-Nöll è già tradotta e  pubblicata; guarda sotto Tribunale regionale Düsseldorf, Az 2b o 76/16 


Per la durata di 15 anni, la signora Stockschlaeder-Nöll aveva negato la sua parzialità e tutte le richieste per la sua esclusione per ragioni di parzialità e preconcetti, posti dal richiedente, erano respinte con l'aiuto di giovani giudici inesperti (come signora Schuster, signora Brückner-Hoffmann, signora Engelkamp-Neeser, signora Kaiser, signora Hoffmann, signora Brecht, signora Tigges, signora Vaupel, signora Köstner-Plümpe, signora Schmidt ect) per essere infondate.

 

Nel procedimento con Nr. di registro Az 2b o 76/16 (decisione del 8.11.2016 sottoscritta da

Fr. Jungclaus/Fr. Harsta/Wink ed nella protesta immediata contro la sopradetta decisione viene

svelato un particolare cioè come il DIRITTO diventa una merce che commerciano d´ una parte i dipendenti dei servizi statali (p.es. impiegati del ufficio del procuratore generale pubblico) e d´altra parte i giudici incriminati secondo il paragrafo 339 StGB (= codice penale tedesco).

 

"L´una mano massaggia l´altra ed ambedue tingono la faccia".  

La nuova "sorpresa" da parte della signora Stockschlaeder-Nöll viene colla decisione del 18. Agosto 2016 concernente Az 2b o 137/16, firmata da Stockschlaeder-Nöll / signora Gundlach / Wink, ed è la seguente:

 

Lei (Stockschlaeder-Nöll) ha sostenuto che non sarebbe auto-esclusa e respinge come "irricevibile" una richiesta del richiedente datata 2. Agosto 2016, per la sua esclusione a causa di parzialità, riguardante il processo Az 2b o 137/16.

 

Inoltre, respinge la richiesta per PKH per l´ atto 2b o 137/16, con argomentazione basata sulla   presunta prescrizione del risarcimento di danni, se anche la legge prevede la prescrizione in 30 anni per danni alla salute fisica oppure danni alla salute psichica di una persona, e nel caso del attore non erano passati nemmeno la metà degli anni.

 

Per raggiungere il suo scopo illecito (presunta PRESCRIZIONE !!), ha fatto abuso del § 199 (1), § 823 BGB n.F. (n.F. = nuova edizione) e sopprime l'applicabilità del § 839 (1) BGB n.F. e del § 199 (2) BGB, seguendo il modello della perversione della giustizia commessa da parte del signore H. Volker Malsch, intitolato come "RECELEUR (= ricettatore)", precedente  superiore del 18. Senato della corte d´appello di Düsseldorf, nella sentenza del 3. Settembre 2015 nella causa OLG Az 18 W 1/13,

 

(si nota che: Il § 823 BGB regola reati da azioni illecite, e non viene applicata nei casi di violazione del dovere da parte di funzionari statali, ove si applica il § 839 (1) BGB, secondo la giurisdizione del tribunale supremo politico BGH)

 

Il lettore trova la decisione del 18.08.2016 della prima istanza (LG), ed il ricorso immediato elevato,(in lingua tedesca)  con spiegazioni sui  §§ 823, 839, 199 BGB, dopo aver fatto clic sul termine "Landgericht Düsseldorf" e poi l' Az 2b o 137/16.

 

Inoltre, il lettore trova "l'ordine" ( = decisione non correttiva = Istruzioni per ciechi = Non Remedy decision) del 31.08.2016 sotto "Landgericht Düsseldorf", Az 2b o 137/16  firmato da Stockschlaeder-Nöll & Co, indirizzato al 11.Senato della corte d´appello, e le obiezioni del richiedente.

 

Alcune avventure del Ingegnere greco presso l´11. Senato della corte d´appello Düsseldorf riguardante i costi dei biasimi nei procedimenti gratuiti di PKH e continuazione al tribunale di Essen

 

Sotto "Oberlandesgericht  Düsseldorf" il lettore troverà la decisione della Corte d´ Appello datata 20.10.2016 riguardante la causa Az 11 W 45/16 (LG Az 2b o 137/16) firmata da Signor Thole /signora Engels/signor Böcker, il biasimo sollevato contro la sentenza del 11. Senato e la nuova decisione del 21.11.2016 sul  biàsimo.

 

il 11.Senato della corte d´appello (Thole/Fr. Engels/Böcker) respinge di una parte la protesta immediata del ing. greco nella 11 W 45/16 (LG 2b o 137/16) ed altra parte accoglie la congettura/ supposizione della signora Stockschlaeder-Nöll, cioè che l`attore aspira una illecita mèta, cioè la esclusione della signora Stockschlaeder-Nöll come piena di preconcetti. In più il 11. senato imponecosti del gratuito procedimento !! al richiedente, cioè costi basati sul errato articolo § 97 ZPO.

 

Cosi viene chiamato l´attore di pagare più di 1.150,- € come costi di un procedimento gratuito della domanda di esclusione della giudice Stockschlaeder-Nöll e poi per l´esibizione di una protesta immediata.

La decisione del 20.10.2016 è pubblicata (in lingua tedesca) nel registro "Oberlandesgericht" Az 11 W 45/16 (LG 2b o 137/16).

La decisione di 20.10.2016 viene ripudiata con un biasimo cioè a causa di violazione del DIRITTO costituzionale di ascoltare il petente, ed i più si chiede l´annullamento della decisione di 20.10.2016.

 

Al 21. Nov. 2016 lo stesso consiglio di giudici (Thole/Fr. Engels/Böcker) del 11. Senato della corte d´appello Düsseldorf, emette una nuova riprovazione, però cambia l´ argomentazione, cioè che i costi sono ora da pagare secondo l`articolo 3 della legge GKG (= costi della Giustizia), senza annullare la decisione precedente, e senza affermare che il paragrafo 97 ZPO non viene applicato al procedimento gratuito PKH per l azione 2b o 137/16.

 

Quasi contemporaneamente, al 30.11.2016 la signora Reupert della segreteria del 11. Senato si rivolge al attore, e con un preavviso di pignoramento del 1.12.2016 del ufficio d`incasso di debiti al tribunale (con una esortazione di pagare soltanto 60,- € invece che 1.150,- €) il 11. Senato aumenta la pressione  sul ingegnere greco che continua a respingere ogni invito di pagare costi fittizi.

 

Segue al 3.12.2016 un "legale confronto" d´una parte delle pretese quelle del 11.Senato e del ufficio d´incasso di debiti al tribunale, e d´altra parte i ripugni del ing. greco, riguardante i costi fittizi del procedimento gratuito PKH, e per gli errori (appositi) del 11. Senato, che una volta impone costi basati sul § 97 ZPO e una seconda volta con riferimento al Paragrafo 3 GKG, senza tener conto delle obiezioni del richiedente, accogliendo ostinatamente la congettura/supposizione della signora Stockschlaeder-Nöll.

 

Al 8. Dec. 2016 interviene la signora Engels che con una lettera (non risoluzione !) ricevuta al 14. Dec. 2016, pretende che le sentenze dal 20.10.2016 e 21.11.2016 del 11. Senato sono valide e non vengono annullate e per fondare le sue pretensioni di pagamento di costi fittizi si riferisce al paragrafo 99 ZPO.

 

Dopo tanti cambi di argomentazioni da parte della signora Engels (riguardanti i costi) è da meravigliarsi che i suoi collegi giudici del 11.Senato sottoscrivono tutto ciò che la signora Engels premedita.  

 

La lettera della signora Engels viene pubblicata nel registro di "Oberlandesgericht Az 11 W 45/16 (LG Az 2b o 137/16)"

 

Alla nuova provocazione della signora Engels risponde l´attore con dirette incolpazioni ai giudici del 11.Senato della corte d´appello (Thole/Fr. Engels/Böcker) che tentano di applicare costi fittizi seguendo "l´ordine" del tribunale distrettuale Düsseldorf e rimandano a paragrafi errati, i quali vengono applicati soltanto in processi svolti da avvocati, che pero in procedimenti gratuiti (PKH) come 2b o 137/16 non si applicano, cioè fanno appositamente errori per far aumentare l incasso del loro datore di lavoro e cosi danneggiano la giustizia.

 

La straordinarietà/estraneità che pesa sulla causa Az 11 W 45/16 (LG-Az 2b o 137/16) della Corte d´ Appello, è che per le errate decisioni dei senati (basate sulla legge "costi di giustizia", GKG!) per le determinazioni di costi di svolgimenti di reclami in procedimenti "PKH", i costi della protesta immediata contro la sentenza di 1a istanza vengono applicati come punizione ai richiedenti nullatenenti, che speravano di ottenere un sostegno giudiziario finanziario, (nonostante il fatto che i regolamenti riguardanti "PKH" hanno superiore priorità rispetto alla legge GKG; in più nei procedimenti gratuiti per PKH non viene pronunziata nessuna sentenza di costi (anche nei casi di respingimento di un giudice)";

ma i giudici del 11. Senato della corte d´appello rifiutano con ostentamento, rettificare o cancellare le decisioni errate ed illecite, e rimangono muti sulle incolpazioni del richiedente riguardanti violazioni commessi contro i diritti costituzionali.

 

L'introduzione di determinazioni errate dei costi per lo trattamento della protesta immediata contro la sentenza del tribunale distrettuale "in procedimenti PKH" aveva cominciato (nell´ anno 2001) il signor Dr. Bünten, precedente superiore del 11. Senato  (e vicepresidente della corte d´appello che nel anno 2010 è stato "trasferito"), ed i suoi successori persistono a mantenere la linea arbitraria ed illecita del "superman".

 

Il suddetto viene confermato da una lettera (cioè nessuna decisione del 11. Senato !!) della giudice signora Engels rivolta al richiedente, datata 08.12.2016 su Az 11 W 45/16 (LG-Az 2b o 137/16) in cui lei afferma,  per quanto riguarda la "contro-notifica datata 3. Dicembre, 2016 ", che le decisioni del 20.10.2016 e di 21.11.2016 del senato (anche se errate e attaccate) sono finali/valide e le obiezioni  contro le determinazioni di costi sono impossibili.

 

Per sostenere la sua affermazione la signora Engels si riferisce al paragrafo non corretto § 99 ZPOche si applica  notoriamente solo ai processi contenziosi con rappresentanza forzata di Avvocatima nei procedimenti gratuiti per PKH, come la causa Az 2b o 137/16, non si applica.

 

La serie di riferimenti a paragrafi errati per incassare costi fittizi, continua anche al tribunale distrettuale di Essen, aizzato dal ufficio d`incasso di debiti al tribunale (signora Enseleit) e quest´ ultimo dal 11. Senato della corte d´appello (Fr. Engels).

 

Il litigio colla signora Engels era continuato tutto l´anno 2017 presso il tribunale distrettuale di Essen ed ha avuto una cima pericolosa nel luglio/Agosto 2017 perche le minacce degli organi del tribunale erano rivolte nel periodo di preparazione di un memorandum col nuovo avvocato, da spedire alla corte d´appello nel ricorso col Nr. di registro 18 U 69/16 . Miravano di ostacolare la cooperazione ?

 

La disputa a causa di costi fittizi nei procedimenti gratuiti per PKH, ritorna attualizzata ed acuta, al tribunale distrettuale della città di Essen, in ottobre 2017 e dura ancora oggi (sett. 2018) alla camera 7 T. La maniera del insistere su un punto legale errato, non meraviglia;

 

i colpevoli di disgrazie alla giustizia, tentano per mezzo della rivincita e punizione del ing. greco una assoluzione per i loro crimini (delitti premeditati) e reati compiuti.   

   

La suddetta Lettera del 08.12.2016 della giudice signora Engels  è pubblicata nella rubrica in lingua tedesca "Corte di Appello di Düsseldorf" sotto il Numero Az 11 W 45/16 (LG-Az 2b o 137/16) e là di seguito si trova la risposta del richiedente alla signora Engels, con la ripetizione della richiesta di "abrogazione delle decisioni errate della corte d´appello ".

 

Le contraddizioni nelle due decisioni del 11. Senato della 20.10.2016 e 21.11.2016 sono enormi (come il lettore stesso può constatare) e giustificano il rimprovero secondo cui, i giudici della corte d´Appello tramite "l'esecuzione del ordine" = decisione non correttiva = Istruzioni per ciechi = Non Remedy decision" scritto dai giudici della prima istanza (LG)", colle loro decisioni premeditate errate sui costi di ricorsi nei procedimenti di responsabilità ufficiali pronunziate contro il richiedente, da un lato contribuiscono  ad aumentare  !!!  il gèttito del datore di lavoro (NRW) e d´altra parte per giustificare i propri salari.

 

Il datore di lavoro (NRW) non interferisce sulle decisioni illegittime dei giudici del 11. Senato;

Egli gode il fatto se il "condannato" paga  la determinazione non corretta dei costi.

 

Il diritto del cittadino alla denuncia (come per qualsiasi affare commerciale) è oppresso e la macchina statale rimane ben alimentata.

 

Il lettore sarà informato più tardi, se il sollevato ricorso al Tribunale supremo costituzionale avrà successo.

 

insomma: nella disputa col 11. Senato si osserva dal mese di Agosto 2018 un modesto ritiro senza di autorità. qui viene più tardi un completamento

-----------------------------------------------------------------------------

 

Continuazione nel ricorso 18 U 69/16.

 

Nella causa principale del appello con Numero della corte d´appello Az 18 U 69/16 (LG-Az 2b o 271/01) anche li, ci è stata pure improvvisamente una nuova sorpresa, che dimostra come sia facile sprecare i soldi saccheggiati dal ing. greco, che si trovano ancora nelle casse della regione federale NRW.

 

L´ avvocato, signore Fassnacht, incaricato dal NRW con una retribuzione  di circa 14.500,- € per affrontare l´ appello del ing. greco, ha dato al  25.11.2016 una presa di posizione composta di un totale di 8,5 righe. Quindi, per ogni riga che ha scritto l´avvocato rimborsa circa 1.705, - €.

 

Lo testo della piccola presa di posizione di 8,5 righe su un ricorso con più di 130 pagine, e centinaia di prove per i cagionati danni, viene interpretata dai giudici del 18.Senato come "ordine del loro datore di lavora (NRW) di tacere sulle pretese di risarcimento di danni del ing. greco, senza entrare in dettagli". ΠΑΛΙΑΜΑΣΤΕΧΝΗΚΟΣΚΙΝΟ

 

Il lettore trova pubblicata nella rubrica "Oberlandesgericht Düsseldorf, pagina 2", la presa di posizione colle 8,5 linee scritte dal avvocato sign. Fassnacht.

    

Al 27. Dec. 2017 ha comunicato la signora Stein che l immediata protesta da 24. Maggio 2016 contro la sentenza del tribunale distrettuale Düsseldorf datata 10. Maggio 2016 verrà in giudizio assieme colla causa principale 18 U 69/16 cioè in Sett. 2017.

 

Pero la sentenza, respingente la domanda di soccorso finanziario del richiedente, viene al 30. Agosto 2017 segnata da Fr. Stein/Fr. Fuhr/Fr. Glaeser cioè da due donne giudici della corte d´appello Düsseldorf con passato di delinquenti.

 

Al richiedente non viene concesso nessun aiuto finanziario, perche le sue pretese per risarcimento di danni sono cadute in (presunta) prescrizione.

 

Durante i mesi di Agosto e Settembre 2017 l´attore manda alla corte d´appello per 18 U 69/16 in totale 17 scritti con più di 200 fogli, prove (copie) di documenti che dovevano esistere nel atto 18 U 69/16 ( 2b o 271/01) che però appositamente erano estratti (rubati) dalla parte del personale dei tribunali.

 

Soltanto 14 scritti ha ricevuto e confermato la signora Stein nella sentenza definitiva di 18.10.2017.

 

In più ammette che la raccolta di fogli dei documenti era caotica, e tenta una giustificazione scrivendo che gli atti erano spesso spediti agli avvocati!!!

--------------------------------------

Di qui continua la descrizione del nuovo sviluppo (dal 1.1.2017) del appello 18 U 69/16 ed specialmente dei "movimenti del ,.istigatore del personale dei tribunali Düsseldorf/Essen (NRW)"

 

e delle attività della riapparsa signora Fuhr dopo 17 anni di discreta sparizione (Fuhr, era unafedele e fidata collaboratrice della signora Tannert negli anni 2000-2001) e su questa pesava l alto titolo di "quarto membro della banda di signore giudici" (Fr. Tannert/Fr. Fuhr/Fr. Stöve/Fr. Wolks-Falter)

 

I quattro (4) movimenti errati dello "istigatore" dunque erano i seguenti:

 

a) Ha riportato la signora Fuhr alla superficie, trasferendola al 18 Senato affinché collabora colle altre donne giudici per il respingere le pretese di risarcimento di danni del ing. greco, oggetto del appello 18 U 69/16; la tendenza della signora Fuhr era nota già dal´ anno 2000 cioè lo storcimento delle leggi e la violazione del DIRITTO; aveva sottoscritto il 28.11.2000 (Tannert/Fuhr/Schumacher) la risoluzione di incaricare l´associazione di Medici Düsseldorf per attestare l´ incapacità del ing.

   greco di stare in giudizio cioè soltanto per le azioni di risarcimento di danni pendenti alla camera 2b.

 

b) Fine anno 2016 ha allontanato il giovane giudice Anger (collaboratore nel crimine del 3.9.2015)

 

   "Il moro ha fatto il suo dovere, il moro può andarsene" (detto tedesco)

 

   Il giovane giudice Anger è stato registrato nel catalogo di giudici facili da manovrare.

 

   Il posto del signor Anger riceve la giovane signora Kirschner coll incarico di esonerare i giudici Malsch/Fr. Glaeser/Anger dalle pesanti incolpazioni/accuse del ingegnere greco per crimini  (delitti premeditati) contro § 339 StGB, e poi di deliberare dal rimprovero della parzialità la signora Glaeser, e respingere la pretesa del attore per esclusione della signora Glaeser a causa della sua partecipazione al crimine (delitto premeditato) di 3.9.2015.

 

c) ha costretto l´ avvocato Fassnacht di accettare lo testo delle 8,5 righe della replica di 25.11.2016 contro l´appello del attore Az 18 U 69/16.

 

d) ha spinto la disputa per i costi fittizi nei procedimenti gratuiti per PKH, al tribunale di Essen.

 

Il modello di violazioni di DIRITTO è quello noto già dal 2000 cioè:

 

Il nuovo consiglio di donne giudici del 18. Senato, (Stein/Fuhr/Kirschner) emette al 12.1.2017 una sentenza e divulga che la signora Glaeser è esonerata dal rimprovero della parzialità, cioè no ha commesso nessuno crimine al 3. Sett. 2015, Az 18 W 1/13 e tutto ciò che lei ha scritto e sottoscritto presentano aspetti legali non punibili.

 

Sulla manipolazioni dei testi delle leggi il consiglio sopradetto, colla delinquente Fuhr, non ha scritto neanche una parola.

 

Siccome l´attore reagisce nel tempo limite previsto con una protesta immediata, e con una richiesta di esclusione per la signore Fuhr in virtù alla sua partecipazione alla risoluzione nel 28.11.2000, lei era costretta di esprimere in una "dichiarazione ufficiale" la sua opinione ed ha ammesso che nel 28.11.2000 aveva sottoscritto la sentenza (cioè per evitare l´ inserimento della competente giustizia greca e l´applicazione del articolo 1 EuGVVO e del art. 7 EGBGB), pero ha rifiutato che ha cosi commesso dei reati o crimini (delitti premeditati) nel senso del § 339 StGB.

 

Rivivono (in mente) gli avvenimenti svolti 2000-2001 colle provocanti storcimenti di leggi da parte della signora Tannert e da parte della banda delle quattro delinquenti in toga, e la truffa processuale della signora Wolks-Falter al 4. luglio 2001, etc..

 

Come prima donna giudice della banda delle quattro delinquenti in Toga che è stata favorita e trasferita già nel anno 2001/2002 dal tribunale distrettuale alla corte d´appello Düsseldorf, e là poteva godere un posto comodo con salare essenzialmente aumentato, era la signora Fuhr.

 

Come seconda donna giudice della banda delle quattro delinquenti in Toga che è stata favorita e promossa era la signora Stöve, che dopo un breve periodo di addestramento/perfezionamento presso la corte d`appello Düsseldorf, ritorna al tribunale distrettuale Düsseldorf e diventa superiore di una camera. Dopo pochi anni diventa rappresentante legale del tribunale distrettuale Düsseldorf. 

 

La "truffatrice" Wolks-Falter che dopo raccomandazione della signora Tannert ha fatto abuso nel 4.7.2001 del titolo legalmente protetto della "singola giudice = Einzelrichterin", diventata invece giudice della corte d`appello Düsseldorf nel anno 2011. Nel anno 2018 il suo nome non era contenuto nella lista dei giudici della corte d´appello Düsseldorf.

 

La signora Schmidt-Kötters è diventata poco dopo giudice della corte d´appello.

 

Il signore Schumacher che ha sottoscritto la risoluzione del 28.11.2000 (Tannert/Fuhr/Schumachersi è promosso come superiore di una camera del tribunale distrettuale Düsseldorf; quando nel anno 2008 si esibisce una azione (2b o 170/08) contro lui per la sua partecipazione alla violazione di leggi allora viene chiamato/invitato dalla signora Roitzheim, che esercita la funzione della superiore del 11. Senato della corte d`appello, di formulare nel Az 11 W 81/10 e sottoscrivere una respinta di protesta immediata, nel azione che lo riguarda.

 

Tutti i cospiratori contro l´ ing. greco e delinquenti in Toga vengono sollevati in posti superiori e ben pagati, mentre i giudici fedeli al DIRITTO che applicano

correttamente le leggi aspettano ancora la promozione. 

 

Si domanda:

 

Un giudice accusato per storcimento di leggi, può esprimere giurisdizione corretta secondo le leggi vigenti ???

 

L´ ing. greco accusa fortemente che il collegio del 18. Senato (Stein/Fuhr/Kirschner) della corte d`appello Düsseldorf che ha divulgato al 12.1.2017 la sentenza d´ esonero alla signora Glaeserera illecito.

 

Secondo l´ attore la signora Fuhr non dovrebbe partecipare al collegio di giudizi al 12.1.2017 e si riferisce al GVP, cioè al piano di distribuzione d´ incarichi ai senati e giudici che viene pubblicato ogni anno, con vigore di Legge. Il collegio delle donne giudici pretende invece che al 12.1.2017 era legittimato. La corte suprema BGH ha preferito di tacere e di non dare nessuna risposta alla querela

ΠΑΛΙΑΜΑΣΤΕΧΝΗΚΟΣΚΙΝΟ.

 

Il silenzio della corte suprema rafforza l opinione del ing. greco.

 

Il preavviso del avvocato Fassnacht incluso nelle prime 2 righe della sua replica del 25.11.2016 che supporta i crimini (delitti premeditati) del 18. Senato nella risoluzione di 3. Settembre 2015 Az 18 W 1/13, ripete con altre giustificanti frasi, prestate dal bidone della spazzatura della corte d´appello Düsseldorf, anche il collegio di donne giudici nella sentenza di 12.1.2017, cioè tutto ciò che ha scritto la signora Glaeser erano aspetti legali non punibili.  

  

Da questo dettaglio risulta che lo testo di 8,5 righe della replica di 25.11.2016 del avvocato Fassnacht al appello del ing. greco 18 U 69/16 era preparato dal " istigatore del personale dei tribunali".

-----------------------------------------------------------------------------

 

Interesse presenta per il lettore (sopratutto per i non giuristi) conoscere come il 11. Senato tenta di spiegare e giustificare i costi fittizi nei procedimenti gratuiti PKH per coprire la marcia a vuoto del personale del senato.

 

Per capirlo, guarda l´azione Az 2b o 195/16 (OLG Az 11 W 8/17) dove vengono giustificati i costi fittizi con ripetizione dei commenti nel Nr. 53 e 53a sul paragrafo § 127 ZPO del libro del´autore ZÖLLER, (edizione 2018) però con interpretazione errata.

 

Con illecita decisione del consiglio del 11. Senato (Thole/Fr. Engels/Böcker) riguardante il procedimento PKH per Az 2b o 195/16 si tenta di coprire i reati commessi da Stockschlaeder-Nöll e di punire il ing. greco con costi fittizi; per questo scopo spingono l´ affare alla cassa del tribunale distrettuale Düsseldorf ed al uffizio centrale per l´ incasso debiti ai tribunali, con sede nella città HAMM.

 

Per evidenziare il sopradetto metodo, il consiglio del 11.Senato divulga una decisione e per l´incasso dei costi del procedimento gratuito PKH, la manda alla pretura di Essen, e quest´ ultima autorizza il pignoratore. La sfida dei difensori degli accusati giudici viene ripudiata entro il limite di tempo e l´ affare ritorna al tribunale distrettuale di Essen.

 

(il lettore trova più informazioni nel registro "Oberlandesgericht, 11 W 8/17" bensì sotto il titolo del registro "Landgericht, pagina 2, Az 2b o 195/16 , cioè articoli con descrizione condensata dei reati della signora Stockschlaeder-Nöll.

 

Evidentemente i giudici della corte d`appello Düsseldorf, costruiscono un muro di protezione intorno ai giudici del tribunale distrettuale Düsseldorf che commettono reati e cosi ambedue gruppi minano il DIRITTO e la fiducia della gente alla Giustizia.

 

L´ attore accusa come responsabili per l´esplosivo aumento dei costi di reparti dei tribunali (PARKINSON-LAW), i nominati giudici e l´ istigatore del personale dei tribunali, a causa del lavoro inutile che il personale deve assolvere, che alla fine diventa dannoso per lo stato stesso.

 

Il ministro della Giustizia dello stato federale NRW tace tutti questi anni ad ogni reato di giudici che viene pubblicato e lascia aumentare i costi dell´ amministrazione del suo ministero. Se e quanto il nuovo ministro della giustizia (già da Luglio 2017) ascolterà le indicazioni e protesti dei cittadini e proteggerà il DIRITTO dalle minacce interne, si vedrà nel futuro. 


Si ricorda che dopo ogni riforma del DIRITTO sono ridotti i diritti dei cittadini ed aumentato il personale dei tribunali, invece di espellere gli responsabili della "Legge di PARKINSON"-

 

Per Esempio: il limite di tempo per esibire un mezzo legale (protesta immediata, obiezione, biasimo etc) è ridotto/compresso ai 14 giorni (2 settimane) ed il tempo limite di prescrizione da 30 anni é ridotto a 3 anni. In altri paesi europei il tempo limite di prescrizione è fissato a 5 anni.

 

A chi serve la sopradetta limitazione a 2 settimane e per la prescrizione a 3 anni, se non ai giudici che non desiderano affari pesanti ?

----------------------------------------------------------------

 

Nella descrizione dei reati punibili secondo la legge StGB commessi dalla signora Fuhr il lettore trova nel articolo con titolo "commentari sulla dichiarazione officiale della signora Fuhr" datata 11. Apr. 2017 nel registro di "Oberlandesgericht".

 

Come era possibile alla camarilla 2b di bloccare per 4 anni continui la consegna del atto di accusa colle pretese di risarcimento di danni, (cioè dal Dez. 2006 sino fine Sett. 2010) nonostante il fatto che le spese giuridiche del processo 2b o 271/01 erano completamente pagate con 22.200,- € con un sovra-pagamento di 1.182,- € il lettore troverà alcuni dettagli nel articolo col titolo

 

ZAHLUNGSÜBERSCHUSS zu Az 2b o 271/01 JA, NEIN, JAIN, NEIN, JA,

 

nell registro Landgericht.

 

Quanti fogli della documentazione del atto 2b o 271/01, che dura da 17 anni, sono sottratti dalle donne giudici del tribunale distrettuale, cioè sottrazioni dirette allo scopo preciso di far sparire documenti che mostravano responsabilità, si può estimare dai tentativi dei giudici della corte d`appello che creano degli allibi = false plausibili interpretazioni, per proteggere le donne giudici dalla responsabilità, e si dimostra da alcune fotocopie pubblicate dal archivio del attore.

  

Molte prove pubblicate dei documenti spariti non si trovano nel atto 2b o 271/01

(situazione Maggio 2017)

 

La sparizione di documenti dal atto 2b o 271/01 era già costatata nel anno 2002-2003 ed era  denunciata. Però nessuno si è impegnato di migliorare la sicurezza del atto.

 

La serie di pubblicazioni riguardanti i documenti spariti (sbarbati, rubati) dal atto 2b o 271/01 continua.

 

Sino adesso erano 17 rispedizioni alla corte d´appello Düsseldorf di documenti spariti

--------------------------------------------------------------

 

La domanda di 3.6.2017 per un aiuto finanziario giuridico (PKH) per finanziare il supplemento del atto 2b o 271/01 per gli investimenti del ingegnere che erano diventate inutili a causa delle azioni criminali della esattoria di Mettmann, era esibita con la richiesta di esclusione di tutti i giudici che hanno partecipato in consigli illeciti ed hanno divulgate sentenze illeciti.

 

Però la signora Stockschlaeder-Nöll ha circumnavigato ed ha ignorato la richiesta.

Nel articolo "PKH-Antrag vom 3. juni 2017 für NGA" nel registro Landgericht il lettore trova spiegazioni come e quanti reati e criminali manipolazioni dei testi delle leggi hanno compiuto i giudici della corte d´appello per poter arrivare al risultato ordinato dalla 2b del tribunale distrettuale Düsseldorf, cioè alla presunta descrizione delle pretese di risarcimento di danni.

 

Sino adesso non è arrivata nessuna reazione dagli accusati, se anche molti di questi sono direttamente informati delle accuse pubblicate qui nel sito.

 

Nonostante le accuse per storcimento di leggi dalla parte di Stockschlaeder-Nöll e signora Gundlach,  nonostante le richieste di loro esclusione, le sopradette donne hanno respinto la domanda per PKH il 12. Sett. 2017, (cioè soltanto due settimane prima della udienza sul appello 18 U 69/16 da avere luogo presso la corte d`appello al 27. Sett. 2017 ) basata sulla presunta descrizione delle pretese per risarcimento di danni e indicando cosi come doveva essere formulata la sentenza definitiva sul ricorso 18 U 69716 della corte d´appello, cioè respingere le pretese di risarcimenti di danni come  cadute in prescrizione.

ΠΑΛΙΑ ΜΑΣ ΤΕΧΝΗ ΚΟΣΚΙΝΟ.

 

La sentenza della prima istanza del 12.9.2017 la trova il lettore nel registro Landgericht pagina 2, nel articolo "Az 2b o 271/01 Nutzlos gewordene Aufwendungen (= NGA)" (sfortunatamente in tedesco,traduzione più tardi)

 

Le impressioni del ing. greco dalla udienza di 27. Sett. 2017 presso 1l 18. Senato della corte d´appello, sono da leggere nel articolo "EINDRÜCKE... etc. nel registro "Oberlandesgericht" 

 

Il lettore conosce il proverbio:

 

"quanto al mattino l´aria puzza di merda, a mezzogiorno non si sentirà l´ aroma di rose"

 

Il puzzo delle sentenze dei tribunali politici di Düsseldorf non è arrivata ancora al naso del ministro della Giustizia. Lo spreco del denaro del contribuente continua senza limitazioni.

 

Non meraviglia che le donne giudici della corte d`appello (18. Senato) hanno respinto al 13.10.2017 con una sola riga la domanda per PKH del 8.10.2017 (mancanza di prospettiva di successo del ricorso) per dimostrare l´ inverso, cioè che la accuse del ing. per spreco di denaro e di tempo non erano giuste.  

ΠΑΛΙΑ ΜΑΣ ΤΕΧΝΗ ΚΟΣΚΙΝΟ.

 

Si ricorda che nella sentenza di 13.10.2017 si trova un riferimento allo scritto esibito al 22. Sett. 2017 del avvocato incaricato, pero le donne giudici hanno appositamente evitato di notare da questo documento che al 4. luglio 2007 era emessa una sentenze del 18. Senato che era l ultima riguardante la prima domanda per PKH dal 5.2.2001, cioè emessa quando tutto le spese giuridiche per il processo 2b o 271/01 erano da Dec. 2006 pagate, e cosi nessuna prescrizione era implicata.

 

Invece di questo si riferiscono alla loro sentenza di 18.10.2017, Az 18 U 69/16 .

Al 4. Novembre 2017 l´ ing. greco esibisce un biasimo dal quale il lettore si informa che specie di Tricks sfruttano i giudici per minare il DIRITTO.

 

La decisione di 18. Ott. 2017 sul ricorso d´appello Az 18 U 69/16 verrà pubblicata in poche settimane (forse tradotta anche in Inglese).

 

La decisione di 13.10.2017 sulla domanda di 8.10.2017 col supplemento di 10.10.17 per PKH per i NGA, trova il lettore nel registro "Oberlandesgericht, Az 18 U 69/16, Beschluss 13.10.2017 gez. Stein/Glaeser/Kirschner" (in lingua tedesca)

 

La nuova serie con fotocopie dei documenti "sbarbati = rubati " dal atto 2b o 271/01 si trova nel registro Landgericht Düsseldorf col titolo del articolo "LADUNGEN vom 2. Aug, 2002 zu einer mündlichen Verhandlung 1.10.2002" dove appaiono anche i nuovo fogli inseriti (datati posteriormente colla data di 2. Agosto 2002 !!!) per coprire lo furto degli originali.

 

Al 2. Maggio 2018 è cominciata una nuova serie di pubblicazioni per i bloccaggi del atto 2b o 271/01 da giudici della camera 2b del tribunale distrettuale Düsseldorf e da giudici della corte d`appello nel periodo di tempo 2001-2018 che riguarda: la signora Stockschlaeder-Nöll e la sua assistente/relatrice signora Brecht nel procedimento per PKH con numero di registro 2b o 258/14; il signore Malsch (precedente superiore del 18. senato) , la signora Baan attiva da 2009-20012 presso il 11. senato e da Maggio 2012 sino Apr. 2015 trasferita al 18. senato per rinforzarlo contro l´ingegnere greco, anche  i SUPERUOMINI (Bünten/Fr. Jungclaus/Wermeckes/Fr. Baan/Müller) del 11. Senato. 

 

Avviso: la lunga descrizione del atto col Nr. di registro del tribunale distrettuale 2b o 258/14 con sequenza nel Nr. 18 W 7/15 con molti riferimenti a persone, sentenze, documenti forse può stancare il lettore, perciò si raccomanda lettura diagonale. I documenti là detti vengono pubblicati pochi alla volta nel registro "Oberlandesgericht 18 W 7/15 (2b o 258/14)" e al Numero di registro "OLG- 18 W 73/15 (2b o 87/15)" e "OLG-18 W 5/17 (2b o 195/16)".

 

Per colòro che vogliono saperne come è andato il ricorso alla corte suprema (BGH)

si informano che:

 

l´ ostacolo che appositamente era inserito nella sentenza definitiva della corte d´appello al 18.10.2017, Az 18 U 69/16, dalle signore Stein/Glaeser/Kirschner era stato superato in tempo al 18. Marzo 2018 con un mezzo legale, contro il bloccaggio della revisione della sentenza di 18.10.2017 criticando il fatto che il BGH non ha ascoltato gli argomenti del attore, e che i pignoramenti da 1986 e 1989 non sono ancora annullati, chiedendo anche un PKH per il processo della revisione, però " l´ordinazione politica per il respingimento del ricorso è stata eseguita al 24. Maggio 2018 da BGH" con sottoscrizione di 5 giudici (Herrmann/Seiters/Reiter/Fr. Liebert/Fr. Böttcher) e con 3 righe (BGH Az III ZR 332/17). (Decisione già pubblicata)

 

Il biasimo rivolto contro la decisione delle 3 righe di BGH del 24.5.2018 è stato di nuovo respinto con 4 righe al 26. luglio 2018 dai stessi 5 giudici, i nomi dei quali appaiono sotto i pubblicati documenti nel registro "BGH, BVerfG, EGMR" (Traduzioni in Inglese/Italiano/Francese, durano)

 

Infine si informa che una protesta costituzionale contro le sentenze di BGH è stata esibita in tempo al tribunale costituzionale federale (BVerfG) in KARLSRUHE von richiesta principale la costatazione dei reati da parte dei giudici del tribunale distrettuale Düsseldorf e di (delitti premeditati di) giudici della corte d´appello, bensì la costatazione delle contraddizioni nelle sentenze di 24.5.2018 e 26.7.2018 rispetto alla vigente giurisdizione del BGH, e rimandare l` affare al BGH per una nuova sentenza. Risultato aperto.         

 

(Il rapporto sul processo 2b o 271/01, e 2b o 76/16 e 2b o 137/16, BGH, BVerfG continua,

Guardi anche NEWSLETTER).

 

Per saperne di più clicca appropriati termini di ricerca (sotto o accanto), oppure la bandiera nazionale visualizzata corrispondente rispettivamente per le lingue Tedesco / Greco / italiano / inglese/Francese . Molti articoli sono già tradotti, guarda là!

 

Avviso ai visitatori della pagina:

Per favore usare il nuovo indirizzo Email:  

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Si prega di scrivere i messaggi di posta elettronica oppure le richieste solo in una delle cinque lingue europee sopra indicate  Solo queste vengono elaborate e risposte.

                                                                         

                E-Mail oppure Domande vengono risposte solo se sono  

              scritte in una delle 5 Lingue Europee sovra indicate

        (Messagi scritti in lingue asiatiche, oppure in lingue dell´Europa del est, non possono essere tradotte, perciò non vengono considerate)

                   Cordiali ringraziamenti a tutti i visitatori della mia pagina,

                        che mi hanno spedito di messaggi via Email.

                        Mi dispiace, però no ho il tempo di rispondere ad ogni  

                          uno personalmente.

 

L articolo : "L’ ufficio delle Imposte e la Giustizia d’ una Repubblica di Banane dell’ 

                      Unione Europea"(si trova in: Temi Diversi)

            Das Finanzamt und die Justiz einer Bananen-Republik der Europäischen Union

          Η Εφορία και η δικαιοσύνη μιάς Μπανανοδημοκρατίας της Ευρωπαϊκής ´Ενωσης

Fabrikbildsmal